Etichette - Labels

sabato 30 aprile 2011

COME AL SOLITO …

… Sono sempre in ritardo…

Speravo di programmare il post con gli auguri di Pasqua ed invece corri di qua e di là e non ce l’ho fatta,  e mi trovo oggi, con quasi una settimana di ritardo, a passare per gli auguri di Pasqua, che ormai mi sembrano superflui ….
Vorrei però mostrarvi cosa ho fatto per questa Pasqua. In realtà dovevano essere una ventina, ma …. è uscito solo un figlio unico…

CIMG4877

No, i cestini non sono opera mia, me li ha riportati mia madre da una cena che hanno fatto lei e papà. La mia creazione è la scatolina porta ovetti. Gli ovetti non si vedono bene, non l’ho riempita tutta altrimenti sarebbero andati in ogni dove.
Il template della scatolina è della Toga, così come la carta. Il timbrino è riconoscibilmente Magnolia, colorato a pastello. Ho punchato qualche fiorellino ed aggiunto le perle adesive che ho vinto con il blog candy di Patty, il colore era azzeccatissimo!

Mi sono accorta che per quanto facile da realizzare occorre molto tempo per fare la scatolina, ma è di grande effetto, quindi penso che continuerò a farne e magari per la prossima Pasqua sono in tempo ….

Ma non finisce qui …. Sono in ritardissimo anche con la ricetta della memoria ….

ricette della memoria Quella che voglio proporvi questa settimana è la ricetta della Torta di Pasqua, che a dispetto del suo nome è salata!
La mia è una delle varianti della ricetta, in realtà ogni famiglia ne ha una sua…

INGREDIENTI:
1 kg farina (va bene la 00),
10 uova,
250 g parmigiano grattugiato,
50 g romanesco grattugiato,
250 g groviera a pezzetti,
250 g burro,
150 g lievito di birra, 
30 g sale

PREPARAZIONE
Io metto la farina setacciata, il sale ed i formaggi grattugiati in una terrina e mescolo bene, aggiungo le uova precedentemente sbattute e comincio ad amalgamare, poi unisco il lievito sciolto in un po' di acqua tiepida, il burro sciolto e tiepido ed infine la groviera. Bisogna maneggiare bene tutti gli ingredienti fino a che il composto non diventa abbastanza omogeneo. Poi si riempiono delle teglie in alluminio fino a metà. Il consiglio è di imburrarle ed infarinarle prima di fare tutto il lavoro.....
Poi si fa lievitare fino a che l'impasto non raggiunga il bordo della teglia, questo può comportare un’attesa di 2-3 ore, dipende dalla temperatura della stanza. Poi si infornano le torte a 180° per un'ora circa, anche se è necessario controllare bene verso la fine della cottura perché il tempo dipende dal forno e dalla grandezza degli stampi. La regola è tirare via la torta quando la superficie è dorata e non troppo scura.

CIMG4860 
La “morte” sua è con il capocollo umbro, ma è perfetta con qualsiasi affettato!
Una delle varianti più diffuse in Umbria prevede che al posto di solo burro ci siano anche strutto ed olio di oliva. In quel caso la torta risulta molto più soffice.
Di queste 4 piccole torte che vedete qui sopra non ne è rimasta manco un pezzetto. Le ho regalate alle nostre famiglie e sono durate il tempo di un pasto …..

Spero di avervi messo un po’ di gola, e con questo chiedo ancora scusa per il ritardo con cui ho postato la ricetta e per essere sparita dal web. Mi rifarò presto….
Buon fine settimana e Happy Spring!!!

sabato 9 aprile 2011

VITTORIE…

Buon pomeriggio e buon week end Amiche!!!
In questo periodo non mi sono fatta né vedere né sentire… Non sono stata del tutto con le mani in mano, ma non tutto quello che ho fatto ve lo posso mostrare…

Quello che però posso mostrarvi sono i premi che ho vinto!!! Ebbene sì, ben due premi!!!

Il primo in questione è il premio che ho vinto sul blog “La vetrina del Nanni”. Bisognava indovinare i fagioli contenuti nel vaso qui sotto in foto, tipo nel famosissimo gioco della Carrà. Mi sono messa a guardare un po’ quello che avevano scritto gli altri, e poi mi sono buttata ed ho sparato la cifra di 2520 fagioli.

Banner Nanni2

Beh lì per lì non ci credevo, invece sono stata quella che ci si è avvicinata di più: i fagioli erano 2474! E nel giro di un paio di giorni ecco quello che Nanni mi ha inviato (la foto l’ho presa dal suo blog che era fatta così bene …)

nanniE’ un fantastico stampo da crostata, di 28 cm, con il fondo estraibile per una migliore lavorazione, ed un sacchetto di 400 gr di ottimo cioccolato di copertura in gocce "Cacao Barry" al 70%.

Non mi sono cimentata spesso in crostate, però questa mi sembra l’occasione giusta per cominciare, anche perché è un dolce che adoro…
Grazie Nanni che ci ha dato la possibilità di vincere ….

La seconda vincita è frutto della vittoria del blog candy di Patty, di “Tutto quanto fa scrap”. Per chi mi conosce sa che sono una scrapper in erba, e vedere tutte quelle belle cosine messe in palio mi faceva gola, ma non osavo sperare di essere io la vincitrice…. Ed invece sono stata estratta tra ben 248 partecipanti!!!!

Guardate quante belle cose mi sono arrivate….

pattyAnche in questo caso la foto è presa dal blog di Patty. Io quando ho “scaravoltato” la busta tutta sta bella robina è andata in ogni dove sul mio tavolo da lavoro ….. 
Penso che comincerò molto presto ad usare questi bei timbrini e questi decori fantastici ….. Ci sono in progress diversi lavoretti, ma tutti top-secret!!!!

E poi volevo mostrarvi una delle mie ultime fatiche!

CIMG4847
E’ una fantastica raggedy nata dalle mani di Deb Richey. Ed è il soggetto dipinto all’ultimo corso che Erika ha tenuto da Annalisa di Ritagli di Tempo.
E’ stato il mio primo lavoro su tessuto, ero molto titubante ma poi, piano piano che il lavoro prendeva la sua forma, e con il prezioso aiuto di Erika, sono stata molto soddisfatta di quello che ho fatto. Ora non mi resta che confezionarlo, e visto che la prossima settimana sarò in ferie spero di riuscire.

E queste qui sotto, siamo Annalisa ed io al lavoro …

 CIMG4845

Mentre questa è la nostra “merenda” …. opera della bravissima Daniela…

CIMG4841
Per il momento è tutto, mi vado a preparare per la gita di domani.
Buon week end a tutte!!!